Diritti nella società


ECRU è in grado di compiere azioni di programmazione, coordinamento e monitoraggio di interventi di assistenza sociale a tutela dei minori, a sostegno della genitorialità e delle fasce deboli ed emarginate della popolazione (anziani, portatori di handicap, tossicodipendenti, detenuti, migranti).


Prevenire il disagio, combattere la dispersione scolastica, la lotta alle discriminazioni sono alcuni degli obiettivi prioritari che la UE evidenzia nelle sue principali linee strategiche della Europa futura.

DIRITTI NELLA SOCIETÀ | competenze

 Prevenzione e disagio

Progettazione e coordinamento servizi e interventi:

  • per minori in stato di abbandono e di comportamenti a rischio di devianza
  • di assistenza rivolti a infanzia, età evolutiva, famiglia
  • a tutela dei minori ed a sostegno della genitorialità
  • a sostegno dei processi di integrazione sociale degli immigrati
  • a favore di persone soggette a particolare e specifico rischio di emarginazione e povertà

Prevenzione psicosociale in età evolutiva per rimuovere e limitare il rischio di devianza, lo sviluppo difficile, le disarmonie nella crescita: intervento psicosociale e clinico rivolto a minori, famiglie, comunità

Sviluppo di metodologie, strumenti e approcci creativi per l’attuazione di percorsi innovativi in ambito educativo sia scolastico che comunitario, individuali e di gruppo, finalizzati al conseguimento di apprendimenti efficaci, capacità pro-sociali, capacità espressive ed emozionali
Indagini psico-sociali
Monitoraggio delle esigenze emergenti per favorire una programmazione adeguata degli interventi coinvolgendo le parti sociali.

Servizi socio-sanitari

  • Progettazione avvio e gestione di strutture socio sanitarie residenziali e diurne per anziani autosufficienti e non autosufficienti
  • Ricerca ed intervento nel campo delle demenze e dell’alzheimer
  • Progettazione, erogazione ed acquisizione di servizi di assistenza socio – assistenziali e socio – sanitari rivolto alle persone anziane
  • Progettazione ed erogazione dei servizi di assistenza sociale rivolta alle fasce deboli ed emarginate della popolazione (portatori di handicap in età adulta, tossicodipendenti, carcerati, nomadi, stranieri)
  • Coordinamento interventi prestati a favore di disabili adulti anche in esito a programmi di integrazione socio-sanitaria