educazionegenere

Clandestine. L’altra Italia dell’arte

Pubblicato il

CLANDESTINE è la prima catalogazione affettiva del lavoro culturale.

Un progetto, ideato da Maria Paola Orlandini e rivolto prevalentemente a studentesse e studenti di scuole superiori e università, finalizzato a realizzare una campagna di comunicazione che indica nell’espressione della creatività lo strumento per lo sviluppo della piena consapevolezza di sé e delle proprie capacità, prerequisiti contro la violenza di genere.

Parte integrante del progetto è la realizzazione del docu-film “Clandestine. Artiste al lavoro” con riprese ambientate in varie regioni italiane (Marche, Sicilia, Toscana, Puglia, Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Molise) in cui il paesaggio ne è protagonista attraverso le azioni e le opere di otto donne: Isabella Botti, Cristina Crespo, Raffaella Formenti, Marcella Frangipane, Rosaria Lo Russo, Alice Pasquini, Agnese Purgatorio, Bianca Tosatti.

La proiezione del docu-film in scuole, università, teatri, biblioteche e gallerie d’arte darà vita, alla presenza delle artiste, a incontri, azioni, performances e mostre in dialogo con la cittadinanza e ad atelier creativi di “parità sentimentale” da realizzare presso Scuole e Università.

La partnership – Controchiave, The Making of. Arte e Comunicazione, ECRU – è strutturata rispetto alle esperienze e competenze di ciascuno e ai ruoli di coordinamento tecnico ed editoriale, realizzazione dei prodotti/eventi previsti e raggiungimento dei risultati attesi.

Linea di finanziamento: Bando per il finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne anche in attuazione della Convenzione di Istanbul (17A05196) (GU Serie Generale n.171 del 24-07-2017) – Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità

Periodo: dicembre 2018 – dicembre 2020

www.clandestinedoc.it